Il Maestro e il Guru

DIVERSI MODI per avere successo nel “mondo dei cani”.

Uno di questi è trovare un grande Maestro e studiare i fondamentali principi scientifici e con l’esperienza usarli per istruire cani e proprietari, magari sotto lo sguardo attento del proprio Maestro.

Imparare da un grande Maestro è complicato, ciò che però è attualmente popolare nel mondo dei cani è sputare mezze verità e condividere concetti palesemente errati.

Bisogna fare attenzione agli istruttori che dicono: “Non sono uno scienziato”, “I principi scientifici  non sono importanti” oppure “I proprietari non vogliono sentir parlare di principi scientifici”.

La verità è che questi istruttori i principi scientifici non riescono a comprenderli o non vogliono e quindi il loro percorso educativo, addestrativo o riabilitativo con i cani risulta quasi sempre errato, sono terrorizzati che i principi scientifici possano smascherare i loro falsi consigli.

Trovare qualcuno che ti aiuti a fare esperienza pratica è molto difficile, per apprendere correttamente c’è  bisogno di qualcuno che aiuta e questo può essere solo un grande Maestro che insegni a capire in modo corretto le basi dell’apprendimento, come risolvere, guidare e controllare i problemi comportamentali in addestramento, educazione e riabilitazione

Il grande Maestro é esperto ha lavorato con molti cani e con successo, con molti anni d’esperienza sulle spalle e tutto questo é dimostrabile. 

Il vero esperto di cani non scrive una storia su Facebook o Instagram senza prove a sostegno delle sue affermazioni, deve citarle. Non usa i fallimenti degli altri come prova che il suo metodo “funziona”, non denigra sui metodi alternativi per esaltare i propri.

Il vero esperto di cani può mostrarti come e perché, e può farlo molte volte, quasi all’infinito.

Essere “esperti” è divenuto estremamente popolare in questo momento, le persone li seguono,   ciò, per loro, può diventare molto redditizio dal punto di vista economico.

Questi “esperti” danno consigli per denaro e c’è anche di meglio, diventano docenti per esperti.

Il loro bagaglio di conoscenze è un miscuglio di false nozioni, e concetti  mutati dalla pscologia, dalla sociologia, dalla biologia e dalle scienze del comportamento umano, coniando nuovi termini che fanno sensazione sui social media e nel marketing. Poco di ciò che fanno e dicono é realmente dimostrabile con successo sul campo.

Tutti affermano che le loro tecniche “funzionano”.

“Fidati di me… tutti i bravi istruttori fanno così, non sono l’unico…” anche con i cani più difficili e pericolosi.

Scrivono tonnellate di post su Social ma mancano tutti di prove reali. I post  sono ottimi strumenti di marketing, sono grandi narratori. Quello che si scrive, é vero è reale, solo quando ci sono  prove tangibili.

Il che mi porta a un altro punto super importante.

Questi esperti non sono altro che quelli che io chiamo “Fascion Bloger” della cinofilia, danno informazioni e le divulgano come proprie, non citano mai la loro fonte perché pensano che il loro status di “ Guru “ possa perdere credito, sono terrorizzati dal fatto che il loro pubblico non li  consideri più “ Onnipotenti “. In realtà solo alcune informazioni sono prese da grandi Maestri, altre  invece vengono inventate man mano che i follower crescono perché il loro pubblico e i loro clienti non saranno mai in grado di decifrare se quanto detto sia giusto o lo sbagliato e, figuriamoci, mai mettere in discussione il “ Guru “.

Le informazioni serie, vere, vengono prese da studi scientifici, esperienze pratiche consolidate, solitamente, queste informazioni, sono passate da uno all’altro, una copia di una copia, di una copia, inevitabilmente vengono male interpretate, mal descritte, perchè ai “ Fascion bloger” della cinofilia non interessa comprendere, non interessa metterle in pratica con successo, l’importante é fare senzazionalismo, marketing,  con i propri sudditi.

È qui che la cinofilia é giunta, é la cinofilia dei “Guru “ dei “ Fascion Bloger “.

Se chi li ascolta sono proprietari o giovani istruttori ( i primi non sanno nulla di cani o quasi nulla, i secondi sanno poco ) è facilissimo sembrare un “Guru”. Insegnano cose che non capiscono, così proprietari ignari e aspiranti istruttori dalle belle speranze sono indottrinati da persone il cui unico fine è vendere fumo in nome del profitto e del marketing. Questo è immorale

Non forniscono alcuna prova, di solito è solo una foto di loro con un cane, o un video dove ti  raccontano quanti progressi sono stati fatti in poco tempo, la foto é un istante, scelta tra milioni di istanti e i video sono tagliati e rincollati, insomma, si fanno magie.

Vuoi le prove? Guarda il “Guru” come cerca di giustificare il suo “Lavoro” a un seguace dubbioso.  È davvero comico e se non ci riesce ti banna 

Essere onesti é la cosa migliore, se possibile citare le fonti, dove ci si é formati, dare credito a chi lo merita a chi ci ha aiutato a crescere. Dare credito é onestà intellettuale, é umiltá e le persone ti rispetteranno perché sei sempre limpido, trasparente, il tuo fine deve essere il divulgare cose ed esperienze vere, dimostrabili e perseguibili.

Post tradotto dall’inglese e reinterpretato,secondo il mio  pensiero, nelle parti più salienti, di Ivan Balabanov.

Link originale 

https://www.facebook.com/344389472266201/posts/4323831490988626/