I RETRIVER

I Retriever sono i cani da riporto, da cerca e da acqua.

Le razze comprese in questo gruppo sono relativamente recenti e derivano dallo stesso capostipite del Terranova.

Il nome stesso del gruppo, dall‘inglese Retreiver: riportare, si riferisce alla loro specializzazione o memoria di razza: il ritrovamento e il riporto, della selvaggina cacciata, in ambienti umidi.

Labrador Retriver

I Retriever sono descritti quindi come cacciatori dall‘olfatto particolarmente sviluppato ricercano le tracce del selvatico, fino al suo rinvenimento.

Sono cani robusti, compatti, con torace profondo, posteriore forte, stop ben marcato e un tipico sottopelo fitto e impermeabile.

Sono cani dalla bocca morbida, la sequenza predatoria é interrotta al morso per afferrare, preteso  anche con delicatezza, per consegnare preda intatta al cacciatore. La bocca bocca morbida é requisito fondamentale nel Retriver

Golden Retriver

Ne consegue che questi cani abbiano delle doti naturali spiccate come la docilità, il temperamento e una possessivita non molto marcata, ecco perché spessso riescono ad andare molto d’accordo con i loro conspecifici, sopratutto in ambientazioni di caccia.

In Italia, le razze più diffuse sono il Labrador Retriever e il Golden Retriever, anche, le altre meno conosciute sono il Nova Scotia e il Flat Coated Retriever

Le differenze caratteristiche, esistenti tra il Labrador e il Golden Retriever sono che nel primo l‘interesse spiccato degli oggetti lo conducono a coinvolgere il proprietario in attività di riporto; nel secondo, su questo interesse può prevalere una più spiccata posssessivita e quindi la tendenza a gratificarsi nel possesso degli oggetti, a discapito del coinvolgimento del proprietario rafforzando la possessività e alla difesa nei confronti del proprietario o dei cani ai quali è legato.

Questi cani si distinguono per la spiccata docilità che fa del proprietario un punto di riferimento e a cascata la particolare disposizione all‘addestrabilità e all‘obbedienza e la caratteristica collaboratività. Tali qualità, rendono i Retriever adatti a svolgere ruoli particolarmente impegnativi diversi dalla caccia, quali il servizio di guida nel sociale, o l‘utilizzo nella protezione civile.

Le doti meno sviluppate sono: la vigilanza sopratutto territoriale, la possessività, con alcune differenze tra le razze.

Le caratteristiche principali, sulle quali si renderà necessario impostare un percorso educativo da parte del proprietario, sono la sua grande propensione alla ricerca esplorativa, che deve sempre essere ripagata e i giochi di riporto.

immagini da web